Powered

News & Eventi

Speciale Riscaldamento Sostenibile – Parte 6: Teleriscaldamento e Sistemi Radianti Risparmio energetico con e impianti distribuzione del calore efficienti

02 Dicembre 2013

Il teleriscaldamento è un sistema di distribuzione del calore, che viene prodotto da una centrale e poi distribuito alle varie utenze. La produzione può essere a cogenerazione, termovalorizzazione dei rifiuti urbani, energia geotermica, solare termico o recupero di calore “di scarto” dei processi industriali. Il processo inverso di teleraffrescamento, che utilizza un ciclo frigorifero ad assorbimento, è attualmente in fase di studio.

Il calore prodotto viene distribuito tramite un fluido termovettore, di solito acqua o vapore: la temperatura di partenza è di circa 90° e la circolazione del fluido avviene tramite tubi isolati. Una volta giunto a destinazione, il calore viene ceduto tramite appositi scambiatori termici. La temperatura di ritorno in centrale del fluido termovettore dipende dal sistema radiante utilizzato dalle utenze ed oscilla dai 30 ai 60° centigradi. In media, durante la circolazione in rete, si ha una dispersione del calore di circa il 10% del totale.

Il calore degli impianti di riscaldamento può essere sfruttato in maniera più efficiente rispetto ai classici termosifoni utilizzando un sistema radiante, che si configura a pavimento, a parete, con la variante a battiscopa, o a soffitto. La caratterista principale dei pannelli radianti è la temperatura richiesta al fluido termovettore per il funzionamento: dai 30 ai 40°, molto più bassa rispetto ai 70-80° dei caloriferi comuni.

Secondo la norma UNI EN 1264 i tre sistemi di pavimenti radianti sono:
• tubi annegati nello strato di supporto
• tubi sotto lo strato di supporto
• tubi annegati in uno strato livellante, in cui lo strato aderisce ad un doppio strato di separazione

I pannelli a parete vengono installati nella pareti rivolte verso l’esterno, fungendo così da isolamenti termici e riducendo la dispersione di calore. Gli impianti installati nei battiscopa sfruttano fessure da cui esce l’aria scaldata tramite le tubazioni.

I sistemi radianti a soffitto possono essere a pannelli o a termostriscie radianti, caratterizzate da una superficie limitata e da una alta temperatura radiante, utilizzate principalmente per ambienti di grandi dimensioni come capannoni industriali.

Sistemi di Riscaldamento Sostenibili - Parte 1: le pompe di calore - prima parte
Sistemi di Riscaldamento Sostenibili - Parte 2: le pompe di calore - seconda parte
Sistemi di Riscaldamento Sostenibili - Parte 3: le caldaie a condensazione
Sistemi di Riscaldamento Sostenibili - Parte 4: le caldaie a biomassa
Sistemi di Riscaldamento Sostenibili – Parte 5: Impianti a Cogenerazione


TAG: energia approfondimenti