Powered

News & Eventi

I vincitori CasaClima Awards 2017 Consegnati i cubi d'oro per le buone pratiche edilizie

26 Settembre 2017

La XV edizione della premiazione dei CasaClima Awards 2017 ha premiato cinque progetti, eletti da una giuria tecnica e un sesto a cui è andato il riconoscimento speciale del pubblico, con la consegna dei cubi d’oro ai progetti caratterizzati dalle buone pratiche del costruire quotidiano. 

Scelti tra 1390 edifici certificati nel 2016 queste realizzazioni si sono distinte per la capacità di coniugare il controllo dei consumi di energia, la salubrità e il comfort indoor, il rispetto l’ambiente, l’innovazione con le libertà progettuali e le scelte costruttive dei committenti e dei tecnici.

Per l’attento lavoro di risanamento energetico, rispettoso dei caratteri tipici dell’architettura rurale alpina, il primo cubo è stato consegnato ai proprietari del Maso Saxer di KUP architekten, di Vipiteno: “Nella sua prima vita il Maso Saxer è stata una tipica costruzione rurale alpina riuscendo a conservare nel tempo i segni di una raffi nata architettura locale. Attraverso un attento risanamento che ne ha preservato l’autenticità dell’architettura e dei materiali è ora una moderna CasaClima A, sinonimo di comfort e alta qualità costruttiva”.

Al Resort Il Gallo Senone di Battistelli Roccheggiani Architetti, di Senigallia è stato assegnato il premio per le scelte costruttive e gestionali rispettose dell’habitat e delle tradizioni locali attraverso il percorso di certificazione ClimaHotel. “Un vecchio casolare agricolo recuperato e trasformato in un confortevole ed energeticamente effi ciente resort di campagna attraverso il percorso di certifi cazione ClimaHotel. Scelte costruttive e gestiona- li rispettose dell’habitat e delle tradizioni locali rendono il soggiorno al Gallo Senone un’esperienza formativa dal punto di vista ambientale”.

Un altro premio è stato assegnato alla Casa IF di forer°unterpertinger architetti, di Brunico per l’elevato standard costruttivo e per la qualità degli ambienti interni che ne fanno un tipico esempio di CasaClima A. “Inserito all’interno della valle di Brunico, l’edifi cio si integra perfettamente nel paesaggio circostante attraverso il suo performante involucro in calcestruzzo a vista che trasmette all’intera costruzione un forte senso di solidità mentre gli intarsi in legno di larice sulla superfi cie favoriscono la sua integrazione nel contesto locale. L’elevato standard costruttivo e la qualità degli ambienti interni ne fanno un esempio per una CasaClima A”.

La giuria ha, inoltre, assegnato il premio alla Scuola d’infanzia Levaldigi del geom. Federica Brizio a Savigliano (CN) per aver saputo raggiungere le prestazioni ambientali ed energetiche richieste dalla certificazione CasaClima School R in un edificio degli anni venti. “Una scuola che conserva un’immagine d’altri tempi ma resa particolarmente confortevole e funzionale attraverso il percorso di sostenibilità del protocollo CasaClima School. La scelta ecologica dei materiali, l’alto livello di comfort indoor, il rispetto di elevati standard igienici e una gestione at- tenta dei rifi uti facilitano e aiutano l’apprendimento e la sensibilizzazione verso i temi della sostenibilità, da vivere concretamente per trasmetterla poi all’esterno”.

Ultimo premio della giuria è stato assegnato al convitto Fürstenburg a Burgusio (BZ) dell'arch. Werner Tscholl oltre che per le qualità energetica e architettonica dell’edificio, anche per l’innovativa collaborazione tra la Provincia e imprese private. “Il concetto architettonico del convitto Fürstenburg si ispira alle opere storiche circo- stanti, riproponendone i caratteri distintivi in chiave contemporanea. L’innovativa collaborazione tra un ente pubblico e imprese private hanno reso possibile la costruzione con tempi e costi adeguati di una residenza confortevole e funzionale in grado di far sentire “a casa” i numerosi allievi provenienti da altre località”.

Il Premio del Pubblico, assegnato per il quarto anno consecutivo attraverso un sondaggio online tra una rosa di 25 edifici selezionati, è andato all’edificio Case di Luce di Pedone Studio a Bisceglie (BA).

Tratto da Archiportale


TAG: CasaClima architettura efficienza energetica