Powered

Green Ideas

Energie rinnovabili condivise: il progetto Smart Grids Una tecnologia per collegare le fonti di energia rinnovabile e condividerne lo sfruttamento tra vicini

21 Novembre 2013

Collegare diversi impianti di pannelli solari ed utilizzare l’energia prodotta in condivisione  tra edifici di varie tipologie: questo lo scopo del progetto europeo CoSSMic, Collaborating Smart Solar-powered Micro-grids. Grazie ad un sistema intelligente di gestione e controllo dei flussi energetici, l’energia viene condivisa a seconda delle necessità contingenti delle varie utenze.

Lo scopo del sistema è sfruttare l’energia in vari momenti, per ovviare al costoso problema dell’immagazzinamento: durante il giorno le abitazioni private possono produrre tramite i pannelli solari  energia che i proprietari, assenti per lavoro, non sfruttano, quindi questa energia può essere impiegata in aziende o scuole, mentre la batteria di un’auto elettrica non utilizzata può venire impiegata per immagazzinare l’energia per l’uso serale da parte dei privati.

Il progetto, che ha a disposizione un finanziamento di 4,27 milioni di €, si svolge nell’arco di tre anni, da ottobre 2013 a settembre 2016, in due località molto diverse non solo per le caratteristiche climatiche ma anche per la situazione economica e lo stile di vita: si tratta della città di Konstanz, in Germania, e della Provincia di Caserta.

Al progetto partecipano, assieme ai due enti locali interessati, la seconda Università degli Studi di Napoli, International Solar Energy Research Center Konstanz (Germania), Universitetet I Oslo (Norvegia), Norges Teknisk-Naturvitenskapelige Universitet – NTNU (Norvegia), Boukje.com Consulting BV (Olanda), Sunny Solartechnik GMBH (Germania).


TAG: solare fotovoltaico